Malta, quarto giorno…relax e fuochi d’artificio!

Il quarto giorno fu la febbre.
Così per non strafare, non volendo io lasciare Marco solo, e non volendo lui costringerci entrambi in camera, ci appostiamo sulle panchine degli Hastings Garden, un parco pubblico immerso all’ombra di pini altissimi e la cui cinta è disegnata dai bastioni di St.Micheal e St. John.
Un piccolo angolo appartato di Valletta, che potrebbe essere confuso con l’ordinato parco di una città qualunque, tanto è il senso di familiarità intima che emana. Se non fosse poi per la maestosità e la perfezione dei bastioni, che ricordano grandezza e orgogliosa forza di questa capitale nel suo periodo più splendente.
E se non fosse poi per le strette viuzze, orlate di balconi colorati, che dalla parte opposta scoscendono graziose verso mare.
E tuffandosi in una piccola lunetta d’azzurro sempre ti ricordano di essere su un’isola.

Leggi tutto

Malta. Terzo giorno. St. Julians, Paceville e cartoline

Il terzo giorno, dopo la colazione fatta spingendoci verso nord, senza avere nulla in programma, decidiamo di passeggiare un po’ per negozi addentrandoci verso l’interno di Sliema per arrivare poi a St. Julian.
Incontriamo un piccolo parco affacciato sul mare, dove l’acqua batte insistentemente su un lastricato di scogli, là dove noi di qui ci aspetteremmo di trovare la spiaggia.

Leggi tutto

Malta. Secondo Giorno. Da Marsaxlokk a Golden Bay

Domenica è giorno di mercato a Marsaxlokk, piccolo villaggio di pescatori nel sud dell’isola dove i luzzu, le barchette colorate con occhi dipinti per buon auspicio, popolano il porticciolo che si affaccia su Marsaxlokk Bay.

Leggi tutto

Malta. Primo giorno. Il lusso di avere tempo in abbondanza.

Ogni viaggio è senz’altro influenzato dall’esperienza degli anni precedenti, dalla raccolta di ricordi di luoghi già visti, già letti, già sognati in precedenza.

Anche a Malta si ritrovano i tratti di molte viste già vissute: le ripide salite con i panni stesi alle finestre, tipiche di Lisbona, i colori chiari e assolati della Sicilia, isola vicina, della quale i nobili maltesi richiedevano di ritrarre l’Etna, nei dipinti di famiglia, per dimostrare potere e larghe vedute.

Leggi tutto

Sardegna secondo giorno, Porto Istana e il mio sole

Svegliarsi tardi la mattina non mi capitava da un po’.
Non mi capita mai in realtà, e il fatto che sia successo è sintomo di un estremo bisogno di ferie e riposo.
Dopo la colazione in giardino, come in ogni vacanza in appartamento che si rispetti, decidiamo di dedicare la mattinata all’esplorazione di Porto Istana.

Leggi tutto

Arrivo a Porto Istana, il profilo della Tavolara

Ci mettiamo in strada mentre il sole sta sorgendo: una enorme palla infuocata che fa capolino da dietro il profilo della zona industriale di Olbia.

Il White Sands è un piccolo residence di Porto Istana con pochi appartamentini, l’erba tagliata alla perfezione e i fiori che colorano le aiuole come una tavolozza di tempere brillanti, la piscina curata e tutto un contesto che offre un senso di ordine e profonda quiete.

Leggi tutto

Civitavecchia – Olbia, passaggio ponte. L’alba delle nostre vacanze

Finalmente le mie amate ferie in Settembre, quando tutti sono già rientrati, quando le giornate hanno già iniziato a ritirarsi e quando il sole del giorno è meno violento.
Si parte per la Sardegna, in questa estate all’insegna delle isole, che sta finendo come sempre in tutta fretta, lasciando poco o nulla di quello che ci si aspetta da una stagione estiva che si rispetti: un briciolo di abbronzatura e tratti del volto ben distesi.

Leggi tutto

La mia Emilia Romagna

Nicholas, un amico di Travel Emilia Romagna, mi ha chiesto di raccontare che cos’è per me questa regione.
Riporto di seguito il guest post che ho scritto per la la rubrica Parlami di tER.

Leggi tutto

Scala dei turchi, la Valle dei templi e gli amici di un tempo

Colazione a cannoli e genovesi, anche questo è la Sicilia.
In una piccola pasticceria del centro di Sciacca capace di regalare emozioni forti.
Una genovese è uno scrigno di libidine, piccolo panzerotto unto farcito di crema di ricotta.
Una cosa che se non ti siedi prima di addentarla rischi di cadere faccia all’avanti, con la conseguente perdita di non riuscire poi a finirla.
E sai che rimessa!

Leggi tutto

Da Palermo a Sciacca verso il nostro matrimonio siciliano

Ci svegliamo presto per un giro al mercato del Capo.
Tra i banchi di carne, pesce e spezie, infinite, profumate, colorate spezie.

Leggi tutto