Il mio grazie personale

Più di ogni altra cosa, nella vita, credo sia doveroso il senso di gratitudine.
Ad ognuno di noi la libertà di scegliere verso chi orientare questo sentimento: verso Dio, verso sé stessi, verso altre persone.

La gratitudine per un’esistenza mai scontata e mai sufficientemente meritata per la sua grandezza e meraviglia.
Dietro di me, sulle mie spalle, a guardare il giorno che finisce, i momenti appena passati e gli anni trascorsi.

GRazie
La G e la R, Giorgio e Rita.




« « Il mio primo tatuaggio | Twitter for Dummies: come imparare ad usare twitter (e non uscirne più) » »

1 Comment

  1. Che dolcezza.. bello!

Trackbacks/Pingbacks

  1. La mia letterina di Natale | Il Blog di Sara Paolucci: viaggi, ricette, letture e sciapità - [...] per farlo. Godere della capacità di ricredermi, soprattutto delle opinioni negative. Saper dire grazie e saper chiedere scusa. Regalare …
  2. Le catene di Sant’Antonio sbarcano nella Blogosfera | Travelgum il Blog di viaggio Sara Paolucci. E ancora, ricette, letture e sciapità - […] post di cui sei orgogliosa: quello dove spiego il significato attribuito al mio tatuaggio. Parla del mio approccio nei …

Leave a Reply