Consigli utili per un viaggio a Sao Miguel, Isole Azzorre

 Ma come vi è venuto in mente di andare alle Azzorre?!
– A dire il vero io questo non lo so…

È così, non lo so e basta, so solo che abbiamo iniziato a parlarne – con il mio compagno di viaggio – e che mentre le altre destinazioni diventavano sempre meno interessanti loro prendevano forma nei nostri desideri.

Ma dove sono le Azzorre?

Sarò sincera nel dire che manco sapevo dove fossero, queste isole, o quante; quindi quando è stato il momento di fissare sul nostro planisfero la puntina dei posti desiderati è stata una sorpresa scoprire che l’arcipelago si trova nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico.
Ora, quando dico nel bel mezzo intendo dire proprio nel bel mezzo!

Dove sono le Azzorre

Abbiamo iniziato a cercare informazioni relative a questo arcipelago per scoprire che ben poco è stato scritto a riguardo: non esistono infatti guide cartacee in Italiano sulle Azzorre e questo ci ha da subito fatto ben sperare che durante il nostro viaggio non avremmo trovato orde di turisti.
Allo stesso tempo però il sito dell’ente turistico Visit Azores è pieno di informazioni utili per organizzare il proprio viaggio su una, o più di una, delle isole Azzorre.
Consigliatissima è l’app per smartphone, assolutamente ben fatta e indispensabile durante il soggiorno, disponibile sia per Android che per iOs.

Il clima. Quando andare?

Il clima delle isole Azzorre è molto mite e l’escursione termica è minima, così come è molto ridotta la differenza tra le minime e le massime dall’estate all’inverno.

Per decidere quando andare nelle Azzorre è più importante considerare la piovosità di questo arcipelago che cresce sensibilmente nei mesi invernali e si riduce al minimo (ma non a zero!) nei mesi estivi.
Io ho visitato l’isola di Sao Miguel a Luglio, il mese più consigliato per il minor numero di giorni e millimetri di pioggia e in 10 giorni di viaggio solo una sera è stata piovosa da doversi chiudere da qualche parte.

Il clima mite e le temperature minime che difficilmente scendono sotto i 10°C non devono però ingannare: sconsiglio queste isole a chi cerca una vacanza di solo mare. Il meteo infatti è molto variabile e nonostante non sia mai troppo freddo può capitare anche in estate che una giornata di sole si trasformi in nuvolosa o addirittura che una fitta nebbia scenda sull’isola.

Spesso accade che se una parte dell’isola è avvolta dalla nebbia un’altra sia invece baciata dal sole, per questo consiglio di verificare sempre sull’app – prima di partire per qualche posto da vedere – le webcam posizionate nei principali luoghi di interesse dell’isola, altrimenti il rischio è di percorrere dei chilometri in auto per ritrovarsi immersi nella nebbia.

I voli

Come ho sempre predicato quando lavoravo per TUI.it – oggi lol.travel – non esistono voli last minute, oramai non esistono quasi più neanche pacchetti o offerte hotel last minute, ma per quello che riguarda i voli aerei la regola è sempre stata prima prenoti meno spendi.
Certo possono esserci oscillazioni delle tariffe ma la risposta alla domanda “con quanto anticipo devo prenotare un volo aereo?” la risposta è sempre “con il massimo anticipo!”

Nel mio caso i voli sono stati prenotati  a marzo su Airfinder a 590 € (entrambi) con incluso però solamente il bagaglio a mano.
Ovviamente il prezzo dei voli varierà anche in base al periodo di volo, così se le vostre ferie saranno ad agosto considerate un prezzo ovviamente più alto. Nessun last minute, last minute no buono, l’unico modo per risparmiare è prenotare con anticipo!

TAP Portugal sarà sicuramente la compagnia con cui volerete per le Azzorre, a meno che non vogliate fare uno stop over a Lisbona, fermarvi qualche giorno (in quel caso leggete i miei racconti di viaggio su Lisbona!) e prenotare due voli separati. Questa è sempre una scelta che sconsiglio – non lo stop-over, ma un volo bretella – perché in caso di ritardi, cancellazioni o coincidenze perse (come nel mio caso, eheh) la compagnia non vi riproteggerà ma vi manderà gentilmente nel casino con tutti gli altri viaggiatori con un problema a cui non possono offrire una soluzione.

Dicevamo, i voli vanno prenotati il prima possibile, l’aeroporto principale è quello di Ponta Delgada, capoluogo dell’isola di Sao Miguel, ma ci sono anche voli sulle isole minori operati da SATA una compagnia che copre giornalmente rotte atlantiche tra cui le isole di questo arcipelago.

Noleggiare un’auto

Il noleggio auto è d’obbligo alle Azzorre, quanto meno sull’isola di Sao Miguel, grande quanto basta per nascondere dietro ogni angolo dei suoi 60 km una bellezza difficilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.
Le uniche alternative al noleggio di un’auto sono i taxi, sempre comodi per spostamenti brevi ma troppo costosi per coprire lunghe distanze; i bus turistici, che però hanno itinerari prestabiliti che non includono i posti meno battuti; e infine i mezzi pubblici che però sono stati definiti inaffidabili dalla nostra host Cristina.

Il noleggio di un’auto è assolutamente la soluzione più comoda e in un certo senso economica, diciamo il perfetto compromesso tra spesa e comodità. A Ponta Delgada ci sono parcheggi gratuiti in centro e anche quelli a pagamento costano qualcosa come 30 centesimi all’ora, diciamo che non andrete sul lastrico per pagare il posteggio! :)
Il carburante costa più o meno come in Italia e io in una settimana piena e tanti chilometri macinati ogni giorno ho fatto un solo pieno di 51 € prima di riconsegnare l’auto.

Il costo per il noleggio dell’auto per 10 giorni è stato di 360 € con Easyterra, ma anche qui vale la regola prima prenoti meno spendi, così con largo anticipo si potrebbero trovare prezzi a partire da 130 €.

Nel caso dell’auto è ancora più importante non perdere tempo perché, essendo l’isola piccola e il parco auto limitato, sotto data e in alta stagione potrebbero non essere rimasti veicoli a disposizione.

Dove dormire

appartamento Sao miguel azzorreQuando faccio viaggi superiori alle 3-4 notti, da qualche anno, ho preso l’abitudine di prenotare appartamenti su Airbnb. Pur non essendo mai stato l’appartamento il mio alloggio preferito per una vacanza, la comodità di un armadio capiente e spazi più funzionali rispetto a una camera d’albergo ha mutato le mie abitudini, anche perché viaggiando con lo zaino per più giorni occorre anche fare il bucato.

L’appartamento a Ponta Delgada dove abbiamo alloggiato era stupendo: nuovissimo nella ristrutturazione e negli arredi, situato nella via principale del capoluogo di Sao Miguel, a due passi dai ristoranti più caratteristici, da tre supermercati, dal parcheggio gratuito e dalla passeggiata sul porto.

Cristina, l’host di questo appartamento, è stato un aiuto cruciale per l’organizzazione di questo viaggio a Sao Miguel: non essendoci guide in italiano e non avendo pianificato itinerari fino a pochi giorni prima della partenza, i suoi consigli sono stati azzeccati, utili e precisi; inoltre Cristina è sempre disponibile e reperibile via sms anche durante il soggiorno.

Cosa mettere in valigia

So benissimo che non avete bisogno delle mie liste per preparare la lavigia per le vostre vacanze, ma di seguito alcune cose a cui potreste non pensare e che invece vi torneranno utili:

  • scarpe da trekking per belle passeggiate
  • scarpette di gomma per camminare sugli scogli
  • costume da bagno nero – le acque termali sono ferrose e il mio costume bianco rimarrà colorato ruggine a vita!
  • giubbotto a vento leggero per le giornate nuvolose
  • tappi per le orecchie – se sceglierete l’appartamento che vi ho consigliato, non essendoci aria condizionata si dorme con le finestre aperte ma la via è molto frequentata

Cosa Vedere

C’è tanto da vedere sull’isola di Sao Miguel, per questo arriverà presto un post dedicato su tutte le sue bellezze naturali ed enogastronomiche!

A presto!




« « Agriturismo I Muretti, scambio di materie prime e di tempo |

Leave a Reply