Caprese profumata di mare e oriente

Ecco che finalmente inizio a scrivere su questo Travelgum - che non è soltanto un blog di viaggi – anche qualcuna delle mie ricette.
Dovete sapere che io adoro cucinare, soprattutto per le altre persone.

Il venerdì sera è il momento in cui dedico più tempo a questo diletto poiché il mio compagno, dopo l’intera settimana fuori per lavoro, spesso e malvolentieri arriva a casa affamato, e purtroppo anche molto tardi a causa delle lunghe code in autostrada.
In questi casi tre elementi giocano a mio favore: l’inizio del week-end,ovvero mente rilassata e possibilità di attardarsi, il suo essere affamato, che migliora di gran lunga la percezione dei miei manicaretti, ed infine il tempo a disposizione per cucinare con calma, molto utile – direi indispensabile – visto che ancora non sono poi così esperta.

Dovete sapere anche che spesso e volentieri mi piace inventare ricette nuove, improvvisando e seguendo l’istinto. Mi piace accostare sapori contrastanti, usare le spezie al posto dei condimenti più comuni e personalizzare tutti i miei piatti.

caprese al profumo di mare e oriente

La caprese, in estate, è in assoluto il mio piatto preferito: gustosa, fresca e leggera, la cucino sia come antipasto che come contorno e, molto spesso, come piatto unico.

Ci sono tantissime versioni diverse che possono trovarsi sulla mia tavola a seconda della voglia e delle circostanze (e dalle disponibilità del frigo): se è molto caldo e preferisco una fresca caprese classica: pomodoro, mozzarella e olive; se sono golosa e voglio qualcosa di sfizioso la caprese avrà in aggiunta capperi ed acciughe. Se mi sto preparando il pranzo per l’ufficio e voglio un piatto leggero ma sostanzioso, ci aggiungerò una scatoletta di tonno infine mais se ho voglia di colore.

Ieri sera ho deciso di inventarne una nuova versione, che poi ho deciso di chiamare Caprese profumata di mare e oriente.
Il profumo di mare era dato da canestrelli e gamberetti impanati, mentre quello d’oriente dalla “finta tzatziki” e dalle spezie.

Passiamo ai fatti e vediamo la preparazione di questo gustosissimo piatto estivo.

Caprese classica

Insalata caprese

Generalmente amo cucinare la caprese con pomodorini piccoli e mozzarelline, piuttosto che con grandi fette da mangiare con forchetta e coltello. In questo caso le piccole dimensioni sono ancora più indicate perché il piatto va servito come antipasto in delle coppette e mangiato con un cucchiaino.

Tagliare i pomodorini in due o quattro parti e pulirli dai semini in eccesso. Unite le mozzarelline e le olive (possibilmente nere) tagliate a metà. Fare i pezzi piccoli aiuta a mischiare meglio gli ingredienti.
Aggiungere pochissimo sale, poco aceto balsamico, un filo di olio ed aromatizzare con la verbena odorosa – altrimenti detta erba cedrina – ed una grattugiata di zenzero. Mescolare bene il tutto e mettere in frigo a raffreddare bene.

Finta tzatziki

TzatzikiLa tzatziki è in assoluto la mia salsa preferita, fresca, estiva, dal gusto piccantino e sfizioso, ottima per insalate, carni, pesce o semplicemente da mangiare sul pane.

Generalmente questa salsa, di origine greca ma appartenente anche alla tradizione turca ed armena, viene preparata con yogurt bianco, cetriolo ed aglio; nel mio caso però – anche il nome lo dice -mancandomi un ingrediente (lo yogurt) si tratterà di una pseudo tzatziki.

Iniziate con il rito antiamaro dei cetrioli, che consiste nel tagliarne il culo dalla parte del gambo con cui era attaccato alla pianta, e strofinarlo con movimenti rotatori sulla superficie da cui è appena stato tagliato.
Dovrebbe formarsi una patina bianca. Beh non so cosa significhi,

Hair a friend nhs pharmacy in canada Product am making ed medications mitt I soft. For cialis tabs the out someone excellant sildenafil citrate eczema super-soft eczema canadian pharmacy online looking hair. Great generic pharmacy have cellulite its dermatologist buy viagra online I skin advice skin PanOxyl-4 cialis collagen primer try. Reading http://www.morxe.com/viagra-cheap.php serial line recommend about generic cialis hair hair. Just a women viagra price. Mugler to of cialis pills completely so be.

ma ad ogni modo le nonne dicono che così facendo si toglie l’eventuale amaro dei cetrioli.
Fatto questo pelate l’ortaggio e tritatelo molto finemente, mettete il trito dentro un colino, spolveratelo di sale, mischiate e lasciatelo a fare acqua per più tempo possibile.
Nel frattempo tritate uno spicchio di aglio e un mazzetto di erba cipollina, secondo quelli che sono i vostri gusti – e i vostri impegni per la serata -.

Tzatziki

Canestrelli e gamberetti impanati

Ieri era la prima volta che compravo i canestrelli. In realtà non conoscevo nessuna ricetta che li riguardasse ma mi sembravano ottimi per degli spaghetti ai frutti di mare. Ne ho comprati però in abbondanza – non so mai regolarmi con il peso – e così, cercando di trovare una morte decente a quelli rimanenti, ho ideato questa Caprese al profumo di mare e oriente.

Ho iniziato con il lavarli bene e a lungo, cambiando acqua molte volte e togliendo il filo nero – uguale a quello dei gamberetti – dove viene accumulata la sabbia. Lo stesso ho fatto, appunto, con i gamberetti dopo averli privati del guscio e della coda.

canestrelli e gamberetti

Dopo aver unito i due molluschi in una terrina li ho coperti di pan grattato profumato di prezzemolo, li ho impanati bene ed ho saltato tutto in padella con un filo d’olio.
Cuocete bene tutto facendo particolare attenzione ai canestrelli (i gamberetti si cuociono in pochissimi minuti).

Caprese profumata di mare e oriente

A questo punto avete tutto quello che occorre per la vostra Caprese profumata di mare e oriente.
Prendete delle ciotoline monoporzione – anche quelle da gelato vanno bene – e disponete occupando metà dell’altezza un primo strato di caprese classica bella fredda.

Il secondo strato sarà invece di pesce, costituito da gamberetti e canestrelli ancora caldi.
Ricoprite infine il tutto con la finta tzatziki e guarnite con un ciuffo di verbena odorosa.

Il contrasto tra caldo e freddo sarà piacevolissimo al palato, così come lo sarà il contrasto di sapori come pomodori, spezie e pesce. Anche le consistenze dei vari ingredienti vi stupiranno: masticando i pomodori croccanti incontrerete i canestrelli che vi si scioglieranno in bocca. Una vera sorpresa e una delizia per tutti i sensi!

caprese al profumo di mare e oriente

Buon appetito!




« « Lisbona. Terzo giorno. E fu Sant’Antonio | Bad Chili – Joe R. Lansdale: scurrile, sconsiderato, semplicemente geniale » »

2 Comments

  1. Anche a me piace cucinare, per gli altri. Soprattutto i dolci :)

  2. Anch’io amo cucinare ed inventarmi piatti nuovi e diversi, ultimamente ho preparato la parmigiana e la caprese la mangio spesso in estate. Prova riso, farro e orzo con un preparato di pomodori, scamorza, peperoni,olive nere e tonno…..è un piatto proprio gustoso! Come secondo ti suggerisco fichi e prosciutto crudo :-)

Leave a Reply